Socio SICPRE | Società Italiana Chirurgia Plastica Ricostruttiva Estetica

CHIRURGIA PLASTICA | CHIRURGIA ESTETICA | MEDICINA ESTETICA

 
Chirurgo Plastico ed Estetico Dott.ssa Stefania Garbin
 
Olistica Etica Sede operativa Curriculum Chirurgo Estetico
Link Utili Chirurgia Estetica Contatto English Version Chirurgia plastica estetica
Ringiovanire con il Laser
Menu Chirurgia Estetica
INTERVENTI

BLEFAROPLASTICA

RINOPLASTICA

LIFTING VISO

OTOPLASTICA

MASTOPLASTICA ADDITIVA
MASTOPLASTICA RIDUTTIVA
MASTOPESSI
GINECOMASTIA
ADDOMINOPLASTICA
LIPOSCULTURA
LIFTING BRACCIA E INTERNO COSCE
CHIRURGIA INTIMA
RINGIOVANIRE CON IL LASER
ASPORTAZIONE NEI
RIMOZIONE CICATRICI-ACNE
MACCHIE CUTANEE ALLE MANI
MEDICINA ESTETICA
LABBRA
RUGHE
FILLER
BIO-RIVITALIZZAZIONE
PEELING
ZIGOMI
CURA CELLULITE
SMAGLIATURE
CURA ANTI-INVECCHIAMENTO
ALIMENTAZIONE ANTI-ETA'
COSMESI ANTI-ETA'
Menu Chirurgia Estetica
 
   
 

RINGIOVANIRE CON IL LASER

 
Per ringiovanire il viso con il laser si utilizza il Laser Superpulse CO2, chiamato Butterfly Touch (cioè tocco di farfalla per la sua sofisticata e precisa azione sulla pelle), che permette di effettuare lo Skin Face Resurfacing, cioè il ringiovanimento della pelle del viso attraverso l'attenuazione delle rughe del volto, delle palpebre e delle labbra.
 
RESURFACING FRAZIONALE NON ABLATIVO
 
I TRATTAMENTI LASER
chirurgia estetica
Con il laser si possono attenuare le piccole rughe, cancellare le macchie, le microcicatrici, i peli superflui e i tatuaggi, eliminare le teleangectasie e la couperose da viso e gambe, le borse sotto gli occhi, ed eseguire una blefaroplastica senza cicatrici.

A seconda del raggio usato, emesso con potenza e durata diversa (pulsato, super o ultra-pulsato, Q-Switch), dell'utilizzo di mezzi diversi (anidride carbonica, alessandrite, neodimio-yag, cristalli, diodi o altro), la luce laser può raggiungere in modo selettivo i diversi bersagli: un pigmento, come il rosso dell'emoglobina, i diversi colori che compongono un tatuaggio o il nero della melanina, ma anche l'acqua dei tessuti cutanei.
 
CANCELLARE LE RUGHE - LASERLIFT
chirurgia estetica
Con il laser ad Anidride Carbonica e ad Erbium di ultima generazione è possibile cancellare le rughe anche in zone delicate (contorno della bocca e zampe di gallina), oltre a rughe e linee d'espressione, cicatrici da acne e macchie, ma anche eseguire un lifting totale.

Questo laser agisce sulla cute in modo delicato, la leviga senza lasciare segni e le ridona elasticità e tono. Sotto l'azione del raggio il tessuto sottostante (derma), ricco di fibre collagene ed elastina, si contrae determinando un vero e proprio "effetto lift".
 
IL PASSAGGIO DEL LASER: UNA PELLE NUOVA
chirurgia estetica
Per mezzo del laser si vaporizzano, in modo omogenea, senza sanguinamento, strati sottilissimi di pelle. Anche la profondità dell'azione sugli strati cutanei è controllata in ogni sua fase, in questo modo il medico può eseguire una dermoabrasione altamente selettiva, applicabile anche alle pelli più sensibili e predisposte a formazione di cicatrici.

Dopo il trattamento con questo laser, infatti, non si ha un effetto di cicatrizzazione, ma di autentica riepitelizzazione dell'area. In pratica, si forma una pelle del tutto nuova.

L'intervento è eseguito in anestesia locale, cui può essere associata una sedazione più o meno profonda.

In genere per un lifting totale (full face) occorrono dai 30 ai 50 minuti, mentre le cicatrici da acne si eliminano in una o più sedute da 20-30 minuti l'una.
 
GUARIGIONE
chirurgia estetica
Dopo il trattamento la pelle deve essere protetta con una crema specifica per quattro o cinque giorni.

Per almeno due mesi dopo il passaggio del laser, la pelle deve essere riparata dai raggi solari utilizzando un filtro a schermo totale per evitare la formazione di macchie più scure (iperpigmentazione)

Non ci sono cicatrici.
 
LASER PEELING
chirurgia estetica
Il laser Nd YAG Q Switched, lunghezza d'onda 1064 nanometri, ha un'intensità di scarica molto concentrata (Q Switched), in grado di stimolare la cute e anche il tessuto sottocutaneo. Data la sua concentrazione, la scarica utilizza basse potenze e viene quindi utilizzato anche per il trattamento del viso, del collo e del décolleté, permettendo di ottenere risultati ben superiori rispetto ai tradizionali metodi di peeling abrasivi o di acido glicolico.

Il trattamento Laser Peeling permette la rimozione delle impurità dal viso, schiarisce e leviga la pelle, ne uniforma il colore, minimizza le rughe sottili e migliora l'aspetto dei pori, illumina la carnagione. Particolare efficacia è stata verificata per la cura delle macchie solari e del cloasma. Con questo metodo può essere trattato qualunque tipo di pelle, anche molto sensibile e in qualsiasi periodo dell'anno; da'ottimi risultati anche sulla pelle abbronzata.
 
INTERVENTO
chirurgia estetica
L'intervento ha una durata di 20-40 minuti, dopo di ché si può tornare tranquillamente a svolgere le proprie attività. L'unica avvertenza è di non esporsi al sole per 24-48 ore dopo il trattamento, applicare creme solari per qualche giorno.
 
GUARIGIONE
chirurgia estetica
Si può verificare un leggero arrossamento che scompare nel giro di poche ore. Molti dei soggetti trattati hanno visto risultati immediati, senza sottoporsi al lungo processo di guarigione di un peeling chimico.
 
MIGLIORARE LA QUALITA' DELLA PELLE
 
LASER NON-ABLATIVI
chirurgia estetica
I laser "non ablativi", laser che limitano la loro azione agli strati superficiali dell'epidermide, sono utilissimi per la correzione delle zampe di gallina, della zona perilabiale e di tutte le rughe infinitesimali del volto.

Il raggio del laser, emesso a una potenza molto alta riesce a dare una vera e propria sferzata di energia ai tessuti sottostanti il derma, in qualche frazione di secondo, senza "toccare" la superficie della pelle.

Nell'immediato nessun effetto collaterale, se non un lieve arrossamento con la possibilità di tornare subito al lavoro o alle proprie occupazioni abituali. Nel giro di poche settimane si vede il risultato vero: i tessuti sottostanti la ruga cominciano a rigenerare collagene ed elastina e la piega originaria si distende.

Per ottimizzare il risultato sono necessari mediamente circa 8 trattamenti a intervalli di 15 giorni circa. Successivamente saranno sufficienti alcuni mini "richiami" durante i successivi due anni
 
UN TRATTAMENTO RIVOLUZIONARIO, SICURO ED EFFICACE PER RIPARARE I DANNI PROVOCATI ALLA PELLE DALL'ETA' E DAL SOLE
chirurgia estetica
La Dr.ssa Garbin ha recentemente introdotto nella sue pratiche clinica un metodo sicuro, minimamente invasivo ed estremamente efficace per riparare e cancellare dalla pelle i segni dell’età e i danni prodotti dall’ esposizione solare. Il trattamento con Laser non ablativo è infatti indicato per trattamenti delle rughe del volto, il melasma, le iperpigmentazione in genere, gli esiti di acne e cicatriziali. Il trattamento laser che può essere effettuato sul decolleté, sulle mani e in molte altre parti del corpo.

Il laser produce nella pelle, senza asportare gli strati più superficiali e quindi senza alcuna ustione, migliaia di minuscole ma profonde colonne di attività termica, definite "zone di trattamento microtermiche" (MTZ); tale attività elimina le vecchie cellule pigmentate e penetra in profondità nel derma colpendo in modo frazionale e intensivo le zone interessate, lasciando intatto il tessuto adiacente. Questo modo di procedere consente alla pelle trattata di guarire molto più rapidamente rispetto ai sistemi tradizionali ed elimina il rischio di cicatrici visibili. Il trattamento "frazionale" favorisce infatti il naturale processo di guarigione dell’organismo, grazie al quale la pelle con imperfezioni cutanee viene sostituita da tessuti sani e nuovi.
 
QUALI SONO I VANTAGGI DEL LASER NON ABLATIVO RISPETTO ALLE APPARECCHIATURE LASER TRADIZIONALI?
chirurgia estetica

Il laser non ablativo è uno strumento di alta qualità e avanzata tecnologia che permette di ottenere i benefici e i risultati del resurfacing tipico delle apparecchiature laser tradizionali, ma senza la CONVALESCENZA, il trauma, gli effetti collaterali e i lunghi periodi di recupero di questi ultimi.

Mentre il laser "resurfacing convenzionale" agisce provocando una ferita alla pelle, costringendola a rigenerarsi e quindi ad assumere un aspetto più giovane e compatto, il nuovo laser ottiene lo stesso scopo, ma con una tecnica meno traumatica: attraverso un manipolo di fibre ottiche, produce migliaia di minuscoli forellini sotto gli strati superficiali dell’ epidermide, che restano intatti, senza ustioni.

Così i tessuti con macchie, rughe, cicatrici da acne vengono progressivamente sostituiti da altri più giovani e sani.

 
QUANTO PUO' DURARE UN TRATTAMENTO?
chirurgia estetica
Il trattamento dura da 30 a 75 minuti, secondo l'estensione da trattare (mani o viso e décolleté), durante i quali il paziente non avverte alcun dolore e può ascoltare musica.
 
QUALE ANESTESIA E' NECESSARIA PER IL TRATTAMENTO?
chirurgia estetica
L’applicazione per alcune decine di minuti di una crema anestetica e l’uso di un getto d’aria fredda rendono il trattamento laser assolutamente sopportabile. Quindi, come è evidente, il trauma è minimo.
 
COME APPARE LA PELLE DOPO IL TRATTAMENTO?
chirurgia estetica
Nella peggiore delle ipotesi, ma non in ogni caso, si avrà un leggero gonfiore e un modico arrossamento come dopo una lampada solare ad alta pressione, ma ci si potrà subito truccare e ritornare alla abituale vita sociale.
 
QUALI SONO LE EVENTUALI CURE POST-TRATTAMENTO?
chirurgia estetica

Questo trattamento è effettuato con un laser non ablativo, cioè con minime conseguenze post- trattamento. La guarigione delle microlesioni è molto rapida rispetto ai laser tradizionali e la pelle migliora più in fretta. In genere il gonfiore e il rossore è minimo e si risolve in uno o due giorni; ci si può truccare o radere subito dopo il trattamento e tornare al lavoro il giorno successivo.

E’ consigliato l’uso di un buon idratante e di una crema solare con schermo ad ampio raggio. I risultati sono visibili immediatamente e sono progressivi: il risultato definitivo è visibile alla fine dei trattamenti.

 
QUANTI TRATTAMENTI SONO INDISPENSABILI?
chirurgia estetica
Da 2 a 8, secondo la gravità del problema da risolvere.
 
QUALI ZONE POSSONO ESSERE TRATTATE CON IL LASER NON ABLATIVO?
chirurgia estetica
Non esistono zone precluse al suo utilizzo. Oltre che per il viso, il laser è particolarmente indicato nei trattamenti di zone delicate quali il collo, il décolleté e le mani, ma anche gli arti. Interessanti risultati preliminari si stanno ottenendo sulle smagliature.
 
QUANDO E' CONSIGLIATO L'USO DEL LASER NON ABLATIVO?
chirurgia estetica
Un ulteriore vantaggio di questo nuovo laser è il fatto di essere indicato per pazienti di qualsiasi fototipo e di qualsiasi età, e di poter essere eseguito anche durante la stagione estiva. Il trattamento infatti non necessita che di una protezione solare alta per alcune settimane e non interferisce così con il normale periodo delle vacanze estive.
 
QUANTO COSTA UN TRATTAMENTO CON LASER NON ABLATIVO?
chirurgia estetica
I prezzi variano secondo la zona da trattare intorno ai 500 euro a seduta.
 
LASER CO2 SUPER PULSATO, LASER ERBIUM - SKIN RESURFACING CON LASER ABLATIVO
chirurgia estetica
Lo "Skin Resurfacing" è un trattamento laser eseguito con laser CO2 superpulsato e/o Erbium. Questa metodica è utilizzata per ridurre le rughe e per trattare altre patologie e inestetismi della pelle come ad esempio le macchie e le cicatrici, anche quelle dovute all'acne.

Tutti i trattamenti di "Skin Resurfacing" (ad esempio la dermoabrasione ed il peeling chimico) agiscono essenzialmente allo stesso modo: dapprima vengono rimossi gli strati cutanei danneggiati e poi, col formarsi di nuove cellule durante il processo di guarigione, compare una superficie cutanea compatta ed uniforme e di aspetto più giovanile.

La metodica Laser consente di raggiungere tale obiettivo con notevoli vantaggi: maggior precisione d'azione sugli strati danneggiati, assenza o minima presenza di sanguinamento, miglior decorso post-operatorio.

In molti casi le rughe si formano in aree localizzate (contorno occhi, bocca) e il Laser può essere utilizzato specificatamente su queste regioni. Esistono però condizioni cutanee che spesso impongono l'estensione del trattamento a tutto il volto.

Uomini e donne di ogni età possono beneficiare di tale metodica; il paziente ideale ha una cute chiara e non eccessivamente grassa. I pazienti con cute olivastra, scura o nera sono a rischio per anomalie della pigmentazione, per cui un'attenta valutazione e preparazione cutanea va attuata qualora si decida di sottoporsi all'intervento
 
QUANDO E' CONSIGLIATO?
chirurgia estetica
Nel caso di rughe molto sottili sulla pelle, generalmente sul viso.

Nel caso di una superficie della pelle irregolare a causa di cicatrici da acne o piccoli accrescimenti cutanei.

Per macchie dovute all'anzianità.
 
RISULTATI
chirurgia estetica
Una pelle più liscia, giovanile e di colore più uniforme.
 
INTERVENTO
chirurgia estetica
Il Laser emette un intenso raggio di luce che riscalda e vaporizza la cute, raggiungendone gli strati danneggiati con elevata selettività.

A seconda delle caratteristiche cutanee viene prescritto un adeguato trattamento dermato-cosmetico per preparare la cute al Laser. Nel caso in cui vengano trattate regioni isolate del volto sarà sufficiente un'anestesia locale eventualmente con crema.

Qualora ci si sottoponga al trattamento di tutto il volto si assocerà necessariamente una sedazione.

Questo tipo di intervento viene generalmente fatto ambulatoriamente o in day hospital.
 
GUARIGIONE
chirurgia estetica
Il dolore in genere è assente o tranquillamente tollerabile durante le 24/48 ore successive all'intervento.

Il gonfiore dipende sia dalla reattività personale del paziente che dalla profondità del trattamento, ma comunque in genere reversibile nel corso dei primi 2/5 giorni.

Normalmente la nuova cute sarà decisamente arrossata nei primi 5/6 giorni per passare ad un rosa carico dopo la prima settimana e ad un rosa più sfumato dopo la seconda settimana.

Saranno prescritte creme specifiche affinché il processo di normalizzazione dell'eritema avvenga più rapidamente possibile.

A partire dal settimo giorno, la maggior parte dei pazienti può tranquillamente applicare un apposito trucco coprente.

E' obbligatorio, nei mesi successivi al trattamento proteggersi dal sole finché tutta la colorazione del volto sia tornata alla normalità. E' obbligatorio usare durante i primi mesi uno schermo solare a protezione totale e proteggere il viso con un copricapo o una visiera finché tutta la colorazione del volto sia tornata alla normalità.

Nel caso siano state trattate le regioni perioculari è opportuno proteggersi con occhiali da sole di buona qualità oltre che con creme solari a schermo totale

Il conseguimento di un risultato ottimale di Laser CO2/Erbium può richiedere alcuni mesi di tempo. Comunque, quando il rossore si attenua, il paziente è già in grado di notare un evidente miglioramento della qualità cutanea, nonché un aspetto più "fresco".

E' importante capire che il risultato ottenuto durerà a lungo ma non è permanente. La nuova pelle non sarà indenne dai processi di invecchiamento, anche se è tranquillamente possibile ripetere il trattamento .

Questa tecnica di ringiovanimento è tra le più apprezzate e all'avanguardia.

È un'evoluzione tecnologica della dermoabrasione meccanica e dei peeling chimici.

Il laser CO2 vanta, a differenza delle tecniche precedenti, una totale precisione nella profondità d'azione e conseguente qualità del risultato.
 
SONO UN PAZIENTE ADATTO PER QUESTO INTERVENTO?
chirurgia estetica
Il paziente adatto a questo intervento ha una o più delle seguenti caratteristiche:
 
punto elenco
rughe superficiali del viso
punto elenco macchie cutanee senili
punto elenco zampe di gallina
punto elenco sporgenze cicatriziali
punto elenco discromie cutanee
 
COME SARA' LA PRIMA VISITA?
chirurgia estetica
Durante la visita verrà esaminata la zona effettuando un minuzioso check-up cutaneo.

Sarà tenuta in grande considerazione la sua carnagione: su soggetti di carnagione scura, infatti, il peeling laser dovrà essere praticato molto delicatamente, in modo da evitare ipocromia, cioè una diminuzione della pigmentazione della pelle. La tendenza ad una cicatrizzazione ipertrofica cheloidea Costituisce controindicazione assoluta.
 
COME SARANNO LE CICATRICI?
chirurgia estetica
Il peeling laser non prevede incisioni e conseguentemente non residueranno cicatrici.

Nella prima fase post operatoria, la colorazione cutanea sarà rossastra e, nel corso delle settimane successive, acquisirà la normale colorazione perlacea.
 
RISULTATI
chirurgia estetica
I risultati sono permanenti.
 
ANESTESIA E DEGENZA
chirurgia estetica
In caso di necessità viene utilizzata una pomata anestetica.
 
RISCHI
chirurgia estetica
Non ci sono controindicazioni se la pelle è perfettamente integra, senza danni dermatologici, come psoriasi o dermatiti. Da evitare il sole per almeno tre mesi.


 

 

CHIRURGO ESTETICO DOTT.SSA Stefania GARBIN

Home PageMappa del Sito

SPECIALISTA IN CHIRURGIA PLASTICA, ESTETICA E RICOSTRUTTIVA